I grandi aerei civili russi

I grandi aerei civili russi, che dagli anni cinquanta fino alla metà degli anni ottanta hanno garantito il trasporto di milioni di persone in tutto il mondo, sono comunemente noti come Tupolev. Tupolev, già OKB 156 durante gli anni del regime sovietico, è in realtà il nome della più longeva azienda aeronautica attiva nel continente euro-asiatico. Fondata il 22 ottobre 1922 e diretta per lungo tempo dall’ingegnere Andrej Nikolaevič Tupolev, l’azienda ha prodotto alcuni tra i più popolari aerei civili russi. Una caratteristica comune all’intera produzione della Tupolev, dagli esordi fino ai giorni nostri, è data senz’altro dallo stile essenziale che rende immediatamente riconoscibili i suoi modelli. Tale caratteristica è dovuta principalmente a due fattori: in primo luogo i grandi aerei civili russi prodotti dalla Tupolev derivavano in genere da precedenti modelli militari, che venivano riadattati allo scopo di ridurre al minimo i costi di produzione; in secondo luogo la disponibilità economica e il gusto del tipico cittadino sovietico non erano tali da incoraggiare la produzione di aerei di lusso. A ciò si aggiunga infine che questi grandi aerei civili russi erano spesso chiamati ad operare in condizioni meteorologiche ed ambientali molto disagiate (in Siberia, per esempio): in tal senso risparmiare su finiture e accessori significava eliminare qualche centinaio di chili dal peso complessivo dei velivoli e, di conseguenza, garantire migliori prestazioni. 

Cercato come:

grandi aerei civili russi

Categorie: