L'eroina tolstoiana che si getta sotto il treno

L’eroina tolstoiana che si getta sotto il treno perché logorata dalle rovinose conseguenze di un amore adultero, è Anna Karenina. Protagonista del romanzo eponimo – pubblicato da Tolstoj nel 1877 – l’aristocratica Anna Karenina è sposata con l’ufficiale governativo Aleksej Karenin ed ha un figlio. Giunta a Mosca per salvare il matrimonio del fratello Stiva, la donna finisce invece col rovinare il proprio: in occasione del viaggio infatti, Anna conosce l’affascinante conte Vronskij – anch’egli ufficiale – e se ne innamora perdutamente. Sfidando convenzioni e regole sociali consolidate, l’eroina tolstoiana abbandona la casa coniugale per andare a vivere con l’amante e la figlia avuta da costui. In un primo momento Anna crede di aver finalmente raggiunto la felicità, ma gli eventi precipitano e ben presto la donna si trova costretta a dover fronteggiare le rovinose conseguenze della propria scelta. Giorno dopo giorno la nostalgia del figlio, l’aperta ostilità riservatale da quella stessa società che in passato l’aveva venerata ed una sempre più morbosa gelosia nei riguardi di Vronskij, finiranno per spingere l’eroina tolstoiana al suicidio: alla stazione di Mosca infatti, la donna si getta sotto il treno in corsa, ponendo tragicamente fine alla sua vita in una delle pagine più memorabili della letteratura europea.  

Cercato come:

l'eroina tolstoiana che si getta sotto il treno

Categorie: