Un alcool usato come solvente

Un alcool usato come solvente, che si forma come prodotto secondario nella sintesi del metanolo (il più semplice degli alcoli, noto anche come alcol metilico o spirito di legno), è l’alcool propilico. L’alcool propilico è un liquido incolore, che raggiunge la temperatura di ebollizione a 97 °C. É un alcool primario con tre atomi di carbonio, mescolabile con l’acqua. L’alcool propilico è un alcool largamente usato come solvente per sciogliere o pulire cere, vernici, lacche, inchiostri.  L'alcool propilico denaturato è un ottimo solvente anche per resine naturali come gommalacca, sandracca, o mastice, e viene anche impiegato nelle operazioni di pulitura in miscela con altri solventi organici. L’alcool propilico è un alcool alcool usato come agente sgrassante di metalli, e come componente di liquidi per freni. Per il suo elevato potere sgrassante viene impiegato abitualmente per la pulizia di dispositivi elettronici come le lenti dei laser o le testine delle stampanti, dei monitor, ecc.. Su scala industriale viene prodotto per ossidazione con ossigeno di miscele di propano-butano o per idrogenazione di aldeide propionica ottenuta dalla reazione di ossosintesi fra etilene, ossido di carbonio e idrogeno. L'alcool propilico denaturato oltre ad essere solubile in acqua, o in altre sostanze come acetone, etere, o alcool, è solubile negli idrocarburi alifatici e aromatici. Per le sue caratteristiche l’alcool propilico è usato come solvente nelle sintesi farmaceutiche e cosmetiche e come additivo nelle industrie. È utilizzato come disinfettante cutaneo, e spesso utilizzato nei detergenti. 

Cercato come:

Un alcool usato come solvente

Categorie: