Gli animali che si cibano soprattutto di frutti e semi

Gli animali che si cibano soprattutto di frutti e semi vengono catalogati con un termine che deriva dalle parole latine frux, e vorus, “divoratori di frutta”, cioè frugivori. Genericamente il termine frugivori si riferisce a tutti gli organismi, di qualsiasi raggruppamento, che si cibano soprattutto di frutti e semi. In zoologia, però, il termine frugivori viene attribuito principalmente ai vertebrati,  in particolar modo ad alcuni rettili, uccelli e mammiferi. Gli animali che si cibano soprattutto di frutti e semi, i frugivori, svolgono la fondamentale azione della disseminazione. Questi animali, dopo aver ingerito i semi, li espellono a distanze considerevoli dalla pianta origine, in un rapporto di reciproco vantaggio. Questo tipo di mutualismo fra le piante e gli animali che si cibano soprattutto di frutti e semi è considerato un esempio di coevoluzione. Le piante, infatti, per disperdere i propri semi hanno prodotto dei frutti appetitosi, circondando il seme con una polpa zuccherina. La polpa dolce ha la funzione di attirare gli animali che si cibano soprattutto di frutti e semi. Fra gli animali che si cibano soprattutto di frutti e semi la popolazione più numerosa è quella degli uccelli. Questi animali sono dotati di un becco che svolge la specifica funzione di perforare la buccia della frutta per permettere all’uccello di  nutrirsi della polpa. Gli uccelli frugiferi sono numerosissimi, fra i quali  i fringuelli, le capinere, i tucani e i pappagalli. Gli animali che si cibano soprattutto di frutti e semi hanno generalmente un tubo digerente specializzato, senza stomaco differenziato. Fra i mammiferi, i più diffusi animali che si cibano soprattutto di frutti e semi sono le scimmie, in particolare l’orangutan.

Cercato come:

Gli animali che si cibano soprattutto di frutti e semi

Categorie: