L’antica città famosa per la mollezza dei suoi abitanti

L’antica città famosa per la mollezza dei suoi abitanti, che gli antichi storici ritenevano la colonia più prospera, ma insieme più corrotta della Magna Grecia, era Sibari. Sibari sorgeva fra i fiumi Crati, in greco Crathis, e Coscile, in greco Sybaris, da cui il nome della città, e si affacciava sul Golfo di Taranto. Sibari fu fondata da un gruppo di Achei provenienti dal Peloponneso alla fine dell'VIII secolo a.C. Il geografo greco  Strabone raccontava che la città era stata fondata da Is di Elice. L’antica città era la più fiorente fra le città greche sul mar Ionio, e divenne famosa per la mollezza dei suoi abitanti. Si raccontava infatti che gli abitanti di Sibari vestissero soltanto abiti lussuosi e ricercati e fossero amanti dei cibi più raffinati e costosi. Le donne di Sibari erano portate a esempio di lussuria e di perfidia, tanto che esistevano delle scuole per imparare le tecniche di seduzione. Secondo la leggenda la famosa mollezza degli abitanti di Sibari aveva avuto origine da un vaticinio. I Sibariti si recarono a chiedere all'oracolo un consiglio per la prosperità della loro città, e la Pizia rispose che la città sarebbe stata distrutta soltanto dalla discordia. Dopo aver ascoltato il responso dell’oracolo i Sibariti decisero che non avrebbero più rinunciato a nessun piacere. In tutto il Mediterraneo si diceva che a Sibari si stava così bene che si poteva morire solo per scelta. La fama di mollezza degli abitanti di Sibari si è trasferita nel linguaggio corrente, tanto che l’aggettivo sibarìtico vuol dire esattamente «molle, lascivo».

Cercato come:

L’antica città famosa per la mollezza dei suoi abitanti

Categorie: