Gli antichi Dalmati

Gli antichi Dalmati, che abitavano la Dalmazia, detta in latino Dalmatia, una regione della costa orientale del mare Adriatico che si estende dalle isole Quarnerine a nord-ovest  sino al fiume Boiana, erano chiamati Illiri. In origine il termine "Illyrioi", Illiri, indicava soltanto un unico popolo stanziato in un territorio ai confini con la Grecia. Successivamente, con il termine Illiri vennero identificati  un gruppo di popoli di comune origine  indoeuropea stanziati nella parte nord-occidentale della penisola balcanica e nella costa meridionale dell’Italia: gli antichi Dalmati. Queste regioni erano chiamate Illiria, Pannonia e Messapia. Gli antichi Dalmati occupavano una sottile striscia di territorio, la cui massima estensione nell'entroterra  era di  soli 50 km nella sua parte centrale, che da loro prese il nome di Dalmazia. Il nome degli antichi Dalmati traeva origine dalla parola delmë, che in lingua illirica vuol dire pecora. In queste zone montagnose, infatti, la pastorizia era l’attività più importante. Dalmatia fu anche il nome ufficiale che venne dato alla regione quando nel sec.10 d. C. venne divisa dall’Illirico e divenne una autonoma provincia romana. Oltre gli antichi Dalmati, con il nome Illiri si designava un gruppo numeroso di popoli, fra i quali gli Istri, che vivevano nell’attuale Istria, alcune tribù di Traci e Pannoni e le popolazioni italiche come i Dauni e gli Japigi che vivevano nel territorio dell’attuale Puglia. Gli antichi Dalmati, uniti genericamente sotto la denominazione di Illiri, erano divisi in vari gruppi, fra i quali gli Avendeti, i  Batiati, i Cambei, i Cinambri, i Derbani e i Perteneti.

Cercato come:

Gli antichi Dalmati

Categorie: