Il canto di guerra della rivoluzione messicana

Il canto di guerra della rivoluzione messicana, movimento armato iniziato nel 1910 con l'obiettivo di abbattere la dittatura del generale Porfirio Diaz e culminato nel 1917 con la promulgazione di una nuova costituzione, è la Cucaracha, in spagnolo “lo scarafaggio”. Attestata per la prima volta nel 1883, ma risalente forse già al 1818, la Cucaracha costituiva un motivo musicale assai popolare agli inizi del XX secolo, tanto da divenire il canto di guerra della rivoluzione messicana del 1910. Lo scarafaggio, per i ribelli, costituiva un velato riferimento al presidente Victoriano Huerta, il quale, noto alcolizzato, veniva additato come criminale e traditore in quanto implicato nella morte del presidente rivoluzionario Francisco Madero. Secondo altre fonti invece, l'origine del canto di guerra sarebbe legata alla figura del generale Pancho Villa. Si dice infatti che quest'ultimo, tra i più noti esponenti della rivoluzione messicana, fosse solito andare in giro insieme con le sue guardie del corpo a bordo di una Ford modello T, tenendo le mani e i piedi a penzoloni fuori dal finestrino, tanto da apparire simile, appunto, ad uno scarafaggio. È infine possibile che l'appellativo non alludesse tanto a Pancho Villa, quanto piuttosto alla sua automobile che, rompendosi sistematicamente e lasciando spesso a terra il suo proprietario, era stata ribattezzata “lo scarafaggio” dagli uomini del generale.

Cercato come:

il canto di guerra della rivoluzione messicana

Categorie: