I fedeli soldati del sultano

I fedeli soldati del sultano, massima autorità ottomana, supremo rappresentante dell'islam sunnita, nonché sovrano dell'impero ottomano, originariamente fondato da Osman Gazi e durato 623 anni, dal 1299 al 1922, sono propriamente detti giannizzeri. Noti anche come Beuluk, i fedeli soldati del sultano costituivano un corpo di truppe a piedi, ossia di fanti, incaricate di sorvegliare sull'incolumità e sui beni materiali del sultano stesso. Il corpo dei giannizzeri fu originariamente istituito dal secondo sultano del neocostituito impero ottomano, Orhan I, allo scopo di disporre di un esercito di fedeli soldati da sostituire alle precedenti truppe tribali, le quali avevano finito per rivelarsi ben poco affidabili. Giacché nessun libero abitante dell'impero ottomano avrebbe mai accettato di militare in un corpo di fanteria, considerando l'uso del cavallo un simbolo di appartenenza alla classe aristocratica, inizialmente i fedeli soldati del sultano venivano scelti tra i non musulmani e soprattutto tra i cristiani e i prigionieri di guerra, detti mamelucchi. Il corpo dei giannizzeri cessò di esistere nel 1826, allorquando il sultano Mahmud II ne ordinò l'abolizione. La scelta del sultano fu dovuta al fatto che, esattamente come i pretoriani romani, questi soldati, da fedeli che erano all'origine, finirono per trasformarsi in una seria minaccia al potere costituito.  

Cercato come:

I fedeli soldati del sultano

Categorie: