La fessura della crosta terrestre che erutta lava

La fessura della crosta terrestre che erutta direttamente lava, e non possiede un edificio vulcanico proprio, è definita dal punto di vista geologico vulcano lineare. I vulcani lineari sono provvisti di una serie di condotti disposti in modo lineale lungo una frattura della crosta terrestre. La fessura penetra profondamente nell'interno della terra permettendo così la risalita della lava. I vulcani sono classificati secondo il tipo di apparato vulcanico esterno, oppure  il tipo di attività eruttiva. Tutte e due le caratteristiche sono determinate dalla struttura del magma e dalla tipologia della camera magmatica. L’altro tipo di vulcani sono i vulcani centrali, caratterizzati dalla presenza di un cratere centrale che può essere dotato di varie ramificazioni e di vari crateri laterali. Mentre il magma che fuoriesce dalla fessura della crosta terrestre tipica dei vulcani lineari è di tipo basico,  i vulcani centrali emanano un magma ricco di silicati. I vulcani lineari sono strutture geologiche tipiche dell’Islanda. I vulcani di tipo islandese, infatti, non possiedono un vero e proprio monte vulcanico. Il magma è molto fluido, ed erompe da fessure lunghe e strette, espandendosi su larghe superfici che vengono chiamate plateaux basaltici. Esempi di queste particolari formazioni geologiche si trovano nella regione del Dekkan in India, o anche lungo il Rio Paranà nell’America del Sud. Al termine di un'eruzione lineare, o fissurale, la fessura eruttiva può essere ricoperta dalla lava che si solidifica e scomparire fino alla successiva eruzione. I vulcani islandesi, a causa della caratteristica fessura della crosta terrestre che erutta lava sono chiamati anche vulcani fissurali.

Cercato come:

La fessura della crosta terrestre che erutta lava

Categorie: