Un fiasco molto panciuto e con collo allungato

Un fiasco molto panciuto e con collo allungato, attualmente indicato come bocksbeutel e prodotto in vetro bianco per i vini bianchi e in vetro verde per i vini rossi, è quello sin dagli albori della sua storia noto col nome di “pulcianella”. L’origine di tale denominazione si fa risalire al toponimo di Montepulciano – località situata a sud della Toscana e precisamente in provincia di Siena – là dove questo particolare fiasco molto panciuto e con collo allungato veniva usato per conservare il vino di Montepulciano, ma soprattutto per inviarlo al di fuori dei confini locali.

Infatti all’interno di questo fiasco - facilmente riconoscibile in quanto caratterizzato da un corpo molto panciuto e schiacciato e da un collo allungato – le famiglie nobili di Montepulciano erano solite imbottigliare il vino prodotto a Montepulciano per inviarlo in dono alla Corte Pontificia. Tra le più note famiglie poliziane che si servivano del fiasco per spedire il vino ai Papi si ricordano i Ricci, i Tarugi, i Contucci, i De Nobili, i Cervini, i Bellarmini e gli Avignonesi. Tra i Papi che invece maggiormente apprezzarono il dono del vino contenuto nel tipico fiasco molto panciuto e con collo allungato si segnala Paolo III Farnese.    

Cercato come:

Un fiasco molto panciuto e con collo allungato

Categorie: