Un fiume carsico sotterraneo

Un fiume carsico sotterraneo, che nasce in Slovenia alle pendici del Monte Nevoso, e dopo un percorso di circa quaranta chilometri si inabissa nelle cavità carsiche per poi riemergere e sfociare nel mar Adriatico, è il Timavo. Il Timavo è un classico fiume carsico sotterraneo. Sgorga da una sorgente in Slovenia in una località distante soltanto due chilometri dalla Croazia. Per questo viene denominato differentemente nelle diverse lingue: in italiano è chiamato Timavo o Recca, in croato Timava, in sloveno Reka, o Timav, e in friulano, o ladino, Timaf. Nel suo lungo percorso attraversa il Carso per quasi novanta chilometri di cui circa 40 chilometri in un percorso sotterraneo che, dalle grotte di San Canziano in Slovenia, passando per l'Abisso di Trebiciano, raggiunge il paese di San Giovanni di Duino. Qui ricompare in superficie per poi sfociare nel Golfo di Trieste dopo un paio di chilometri. Tale percorso viene considerato come uno dei più interessanti fenomeni carsici. Dall’età antica il luogo dove questo fiume carsico riemerge dopo il suo viaggio sotterraneo, è stato un importante luogo di culto. L’emergere improvviso di acque dalla terra affascinava e terrorizzava le popolazioni antiche. Nel luogo sorsero are dedicate a Saturno, a Diomede, alla Spes Augusta e al dio del fiume Temavus. Anche Virgilio lo menziona in tre sue diverse opere, le Ecloghe, le Georgiche e l’Eneide. Il Timavo è un fiume carsico sotterraneo che percorre ben quaranta chilometri nelle viscere della terra prima di riemergere con tre sorgenti nella località di San Giovanni e, poco dopo due chilometri, gettarsi in mare. 

Cercato come:

Un fiume carsico sotterraneo

Categorie: