Il Fabrizio protagonista de La certosa di Parma

Il Fabrizio protagonista de La certosa di Parma, il celebre romanzo scritto da Stendhal negli ultimi mesi dell'anno 1838, è il personaggio che porta il nome di Fabrizio Del Dongo, figlio illegittimo di una marchesa e di un ufficiale dell’esercito napoleonico di stanza a Milano durante la Campagna d’Italia. Fabrizio fin da piccolo colpisce per la sua bellezza, il suo volto sempre sorridente e il suo garbo.

Ma persino la madre, che gli fa visita un paio di volte l’anno in collegio, resta colpita dalla sua scarsa istruzione e dal fatto che creda ciecamente a tutto ciò che gli viene detto dai gesuiti sulla religione. Inoltre il giovane, in quanto nobile, pensa di aver diritto ad una felicità maggiore rispetto agli altri esseri umani. Le conseguenze di un gesto impulsivo compiuto in giovane età, portano Fabrizio a viaggiare un po’ in tutta Italia, divisa all’epoca in principati, regni e territori sotto il controllo di potenze straniere. Negli anni, Fabrizio verrà perseguitato dai suoi errori e anche da una buona dose di sfortuna, ma senza cambiare molto fino al fatale imprigionamento nella torre Farnese, luogo in cui il suo carattere muterà sensibilmente: da giovane impulsivo e focoso, Fabrizio diventa un uomo adulto in grado di scindere tra veri desideri e frivoli capricci.  

Cercato come:

Il Fabrizio protagonista de La certosa di Parma

Categorie: