Il picco sovrastante l'alpe di Siusi

Il picco sovrastante l'alpe di Siusi, ossia l’altopiano dolomitico che è situato nell'Alto Adige, nella parte occidentale delle Dolomiti, è collocato a nord-est dell’alpe e prende il nome dal massiccio a cui appartiene, ossia il “Sassolungo”. Esso, detto Langkofel in tedesco e Saslonch in ladino, corrisponde dunque alla vetta principale del Gruppo omonimo, ed è situato in Val Gardena. Il toponimo è attestato sin dal 1770 nella forma di Lang Kofel – che vuol dire "pietra lunga"; il motivo per cui il picco sovrastante l'alpe di Siusi è chiamato in questo modo può essere facilmente compreso, se si guarda la montagna da nord-est e se la si paragona con il Sasso Piatto.

Quest'ultimo rappresenta l'unica cima raggiungibile attraverso un sentiero fra le otto cime che creano il massiccio, ed è contraddistinto da versanti ripidi lungo la quasi totalità del perimetro. Ad ogni modo, una leggenda folcloristica locale narra che il picco sovrastante l'alpe di Siusi sia il luogo di tumulazione di un gigante, il quale era stato punito dagli altri giganti perché aveva derubato gli uomini, attribuendo successivamente la colpa agli animali del bosco. I pinnacoli, noti come le "Cinque Dita", costituirebbero, per la leggenda, l'ultima parte visibile del corpo del gigante sepolto. Ulteriori cime del picco dell’Alpe di Siusi sono la Punta Grohmann, la Torre Innerkofler e il Dente.

Cercato come:

Il picco sovrastante l'alpe di Siusi

Categorie: