L'ambiente in cui si coltivano piante alpine fra pietre e muretti

L'ambiente in cui si coltivano piante alpine fra pietre e muretti, in modo tale da procurare a questo tipo di piante un ambiente che risulti il più possibile adatto al loro sviluppo, è il cosiddetto giardino roccioso. Diversamente dalla pietraia, dove si coltivano piante alpine fra pietre e muretti posizionati alla rinfusa, in assenza cioè uno schema preordinato, il giardino roccioso dovrebbe essere realizzato sulla base di un progetto accurato che, pur simulando la naturalità dell'ambiente montano, cionondimeno dovrebbe essere in grado di suscitare nel visitatore un'impressione di armonia. Come già anticipato, nel giardino roccioso si coltivano perlopiù piante alpine, piante cioè tipiche degli ambienti montani, bisognose di poca terra e capaci di resistere anche ai climi più rigidi. Tipiche piante alpine, che risultano particolarmente adatte ad essere coltivate tra pietre e muretti, sono il timo, la saponaria, l'alisso (sia bianco che giallo), le campanule, l'aubrezia, l'androsace, l'iberide, il flox e il sedum. Si tratta di piante robuste, capaci di sopravvivere alla neve, alla siccità e al vento forte. Per quanto riguarda la scelta delle pietre invece, è preferibile selezionare pietre dalla forma squadrata e non tondeggiante, giacché le pietre tondeggianti, essendo riconducibili all'ambiente fluviale, rischierebbero di risultare innaturali nel contesto di un giardino roccioso.   

Cercato come:

vi si coltivano piante alpine fra pietre e muretti

Categorie: