L'emissione di molto sudore

L'emissione di molto sudore, distinguibile dalla sudorazione regolare sia per le quantità di sudore emesso (superiori ai 300/500 ml al dì) sia per la tendenza a non arrestarsi spontaneamente quando dovrebbe, è indicata in medicina come diaforesi. Spesso erroneamente confusa con una diversa condizione patologica, a sua volta riguardante l'emissione di molto sudore, la cosiddetta iperidrosi, la diaforesi se ne differenzia per il fatto di non essere riconducibile ad una iperattività delle ghiandole sudoripare. Pur manifestandosi a sua volta con l'emissione di molto sudore, la diaforesi, nella maggior parte dei casi, è dovuta a cause più o meno gravi. In taluni casi l'emissione di molto sudore non costituisce di per sé una condizione patologica, ma un normale meccanismo fisiologico che il corpo pone in atto al fine di regolare la propria temperatura, come per esempio dopo un lavoro muscolare intenso o dopo una prolungata esposizione a un clima molto caldo. Si danno anche casi però, in cui l'emissione di molto sudore si deve a condizioni propriamente patologiche come insufficienza cardiaca, ipoglicemia (in questo caso si accompagna ad offuscamento della vista e tremore), avvelenamento o astinenza da sostanze, ansia e stress (in questo caso può a sua volta dar luogo ad eruzioni cutanee normalmente localizzate sul viso) ecc. L'emissione di molto sudore, quando si verifica, può essere sia generalizzata sia circoscritta soltanto ad alcuni punti del corpo.  

Cercato come:

L'emissione di molto sudore

Categorie: