La fascia di cielo scura tra due arcobaleni simultanei

La fascia di cielo scura tra due arcobaleni simultanei, o, per meglio dire, la striscia costituita da una fascia buia compresa fra l’arco primario e quello secondario, prende nome dal filosofo greco che per primo la descrisse, e si dice “banda di Alessandro”. Alessandro, infatti, fu uno studioso che, nel 200 a. C. definì il fenomeno della linea d’ombra tra due arcobaleni simultanei nelle sue “Cronache”.

La fascia di cielo in questione, generalmente, appare più scura delle regioni esterne agli archi dal momento che la luce in quella zona viene polarizzata dalle gocce d’acqua, e poi convogliata verso le parti esterne. In casi estremamente rari, all’interno della fascia di cielo scura tra i due arcobaleni, si possono notare anche delle striature blu: esse appartengono all’arco del quinto ordine, che si forma proprio sul bordo superiore della banda di Alessandro.

Cercato come:

La fascia di cielo scura tra due arcobaleni simultanei

Categorie: