Lo commette Gonerilla nella tragedia Re Lear

Lo commette Gonerilla nella tragedia “Re Lear”, che William Shakespeare compose intorno all’anno 1605 sul tema del rapporto tra le vecchie e le nuove generazioni: è il delitto del sororicidio. Gonerilla (o Goneril, nell’originale) è infatti il nome di una delle tre figlie del Re Lear, il sovrano di Britannia che, abdicando, vuole dividere il proprio regno tra le sue figlie in proporzione all’amore che quelle gli assicurano di provare.

Se Gonerilla e Regan gli giurano uno sconfinato affetto, la figlia minore nonché la preferita di Re Lear, Cordelia, si rifiuta di partecipare alla competizione. Perciò quest’ultima è disconosciuta dal padre e sposa il re di Francia; Re Lear, quindi, dona il regno a Gonerilla e Regan e ai loro rispettivi mariti. La tragedia segue due filoni narrativi intrecciati: quello maggiore riguarda la guerra tra Francia e Britannia, e quello minore il corteggiamento delle due figlie maggiori di Re Lear da parte dell’opportunista Edmund, figlio del conte di Gloucester. Proprio per via della gelosia nei confronti della sorella, Gonerilla commette il delitto di avvelenare Regan, verso la fine della tragedia.

Cercato come:

Lo commette Gonerilla nella tragedia Re Lear

Categorie: