Uno che orienta i gusti e lancia nuove tendenze

Uno che orienta i gusti e lancia nuove tendenze, ossia un artista, un fashion designer o un qualsiasi individuo tale da essere in grado di influenzare una reazione sociale su ampia scala in conformità con il suo stile di agire, non necessariamente estetico, è oggi definito con un termine inglese: “trendsetter”. Il significato di questo vocabolo è affine  a quello della locuzione latina di arbiter elegantiae, che, tradotta, letteralmente significa "giudice di raffinatezza”; l’antico appellativo, impiegato dallo storiografo Tacito per definire un certo Petronio, poi tradizionalmente identificato con l’autore del Satyricon, indica altresì un uomo di buon gusto, raffinato nei piaceri, a ogni modo un esteta che influisce e orienta le tendenze estetiche dei suoi contemporanei: uno che orienta i gusti e lancia nuove tendenze, insomma.

Alla base della creazione di una tendenza ci sono individui che, per peculiari ragioni di esposizione mediatica e di rinomanza sociale,  hanno un forte ascendente sul loro “pubblico” e, con il loro modo d’agire creano e diffondono tendenze di moda. Le aziende, di conseguenza, si adattano al fine di sfruttare commercialmente il peso di figure in grado di orientare i gusti e lanciare nuove tendenze, impiegandole per fare pubblicità ai propri prodotti. Ai giorni nostri, le nuove tecnologie, in particolare i social media, contribuiscono a far sì che i cosiddetti trendsetter non si identifichino per forza con dei personaggi di particolare rilievo artistico o sociale, e così chiunque, per mezzo della rete, può orientare i gusti e lanciare nuove tendenze. 

Cercato come:

Uno che orienta i gusti e lancia nuove tendenze

Categorie: