Le palme con il cui legno si fanno sedie e tavoli

Le palme con il cui legno si fanno sedie e tavoli appartengono ad alcune specifiche specie di palme tra le quali ricordiamo principalmente la Calamus rotang ed altre specie dei generi: Retispatha, Plectocomia, Plectocomiopsis, Pogonotium, Calospatha, Myrialepis, Daemonorops, Korthalsia, Calamus.
L'insieme di queste specie di palme viene comunemente indicato attraverso l'utilizzo della parola Rattan.
Con il legno di queste palme si eseguono lavori di intreccio e si fanno sedie e tavoli, oltre a bastoni ed ombrelli.
Il Rattan, inoltre, viene usato come materia prima per i lavori di artigianato del Cong, gruppo etnico vietnamita, in quanto simile alla malacca, specie di liana tropicale.
Una delle particolarità di questo legno di palma è quella di non scheggiarsi. 
Per questo motivo con il legno di queste palme non soltanto si fanno sedie, tavoli ed altri mobili ma anche bastoni d'allenamento di alcune arti marziali. Inoltre, per le sue caratteristiche di grande flessibilità, viene usato ed è preferito rispetto alla betulla e all'acero, che sono legni molto più fragili e meno flessibili, per la realizzazione di bacchette per strumenti a percussioni come xilifono, vibrafono e marimba.
Attualmente si sta valutando la possibilità di utilizzare il Rattan, trattato ad alte pressioni e temperature, nella medicina protesica e si stanno effettuando varie sperimentazioni su cavie animali con l'obiettivo di poter utilizzare tale materiale nell'impianto osseo umano per la risoluzione delle conseguenze di traumi gravi o addirittura mutilazioni.

Cercato come:

palme con il cui legno si fanno sedie e tavoli

Categorie: