Il regolo mobile degli strumenti ottici che dà la misura degli angoli

Il regolo mobile degli strumenti ottici che dà la misura degli angoli, ossia un’asticciola girevole fissata su di un cerchio graduato, nel corso del medioevo  prende il nome dal termine arabo al-idhâdah, ed è pertanto chiamata “alidada”. Prima che l'astronomia islamica si diffondesse nell'Europa tardo medievale, infatti, l'alidada era chiamata diottra (dal termine greco “dióptra” che sta per “strumento attraverso cui si osserva”).

Questo termine creò però confusione fra l'alidada vera e propria e altri antichi strumenti ottici che davano la misura degli angoli: la diottra di Ipparco o quella di Erone. Essa è imperniata su di un cerchio o semicerchio graduato, e va a costituire la parte superiore di strumenti ottici, topografici, astronomici (quali, ad esempio, il teodolite e il tacheometro), consentendo appunto di ottenere la misura degli angoli, mediante la propria rotazione intorno a un asse, detto asse principale o asse primario. Da un punto di vista tecnico, Il regolo mobile degli strumenti ottici che dà la misura degli angoli, o alidada, è costituito principalmente da un piatto, da due montanti che sostengono il cannocchiale e da un perno infilato in quello del cerchio graduato. imperniata al centro della scala goniometrica tracciata sulla faccia piana anteriore o posteriore di molti strumenti ottici antichi: quadranti, astrolabi piani, grafometri e simili. Due pinnule, dette traguardi o mire, assicurate perpendicolarmente sull'alidada, consentono di rivolgere l'oggetto desiderato attraverso i fori in esse realizzati. Un indice, che di frequente è costituito dal bordo stesso dell'alidada, indica sulla scala goniometrica l'angolo tra la linea di vista dell'oggetto mirato e una direzione prefissata che negli astrolabi, per esempio, corrisponde alla verticale del luogo d'osservazione. Un esempio di utilizzo di questo regolo mobile degli strumenti ottici che dà la misura degli angoli, sono le alidade che vengono collocate sul ponte di una imbarcazione, le quali permettono di misurare gli angoli di virata della nave.

Cercato come:

Il regolo mobile degli strumenti ottici che dà la misura degli angoli

Categorie: