La revisione dei conti di una azienda fatta in proprio

La revisione dei conti di una azienda fatta in proprio, ovvero senza la necessità di ricorrere alla prestazione di un revisore dei conti esterno all'azienda stessa, è generalmente indicata con la formula inglese internal auditing (in italiano controllo interno). Quando si parla di internal auditing, si fa specifico riferimento ad un insieme di attività professionali di consulenza e revisione dei conti di un'azienda, che viene fatta in proprio, ovvero dal personale interno dell'azienda stessa e, in particolare, da una figura incaricata il cui nome è quello di internal auditor. Dopo aver attentamente esaminato il bilancio dell'azienda e la situazione patrimoniale di ogni singolo comparto aziendale, l'internal auditor si occupa di fornire informazioni e consigli in merito alle attività passate in rassegna. Tale attività di revisione dei conti, fatta in proprio dall'azienda ad opera di figure professionali qualificate, ha come scopo principale quello di incrementare al massimo l'efficienza dell'azienda stessa. D'altronde, nella maggior parte dei casi, si ha che l'esigenza di una revisione dei conti scaturisce proprio dalla presa d'atto, da parte del management, di determinate inefficienze nella gestione dell'azienda. Occorre tuttavia precisare che, quand'anche la revisione dei conti sia fatta in proprio, non è escluso che essa possa esser stata precedentemente sollecitata da un revisore dei conti esterno.

Cercato come:

La revisione dei conti di una azienda fatta in proprio

Categorie: