Una specie di acacia tropicale

Una specie di acacia tropicale, tipicamente presente nei territori dell’India e dello Sri Lanka, ma diffusa anche in America, da cui è possibile ricavare una sostanza di consistenza densa e di colore scuro, impiegata sia in medicina sia in tintoria, è l’Acacia catecù. Il catecù – nome generalmente utilizzato non soltanto in riferimento alla specie di acacia tropicale in oggetto, ma anche più limitatamente per designare la sostanza da essa ricavata – è un alberello d’altezza compresa tra i 6 e i 7 metri, con infiorescenze a spiga di colore bianco o giallo.

Quanto alla sostanza fornita da questa specie di acacia tropicale – indicata a sua volta col nome di catecù – essa è ricavata a partire dalla parte più interna del legno, che è ricca di proprietà astringenti. Una volta ridotto in schegge, il legno della pianta viene immerso con acqua all’interno di grandi vasi di terracotta, portato ad ebollizione e fatto bollire fino all’evaporazione della metà del liquido. In seguito questo viene depositato all’interno di vasi piatti e fatti evaporare fino a quando non avrà raggiunto una consistenza densa e un colore bruno-rossastro o bruno-nero. Nota soprattutto per le sue proprietà astringenti, la sostanza ricavata da questa particolare specie di acacia tropicale è altresì impiegata per la tintura del cotone e della seta nera.       

Cercato come:

specie di acacia tropicale

Categorie: