Lo Stato interamente compreso nel Sudafrica

Lo Stato interamente compreso nel Sudafrica, ma ciononostante rimasto sempre autonomo dalla Repubblica Sudafricana in virtù della propria coesione territoriale ed etnica, è il Regno del Lesotho. Tale nome nasce dall’anteposizione del prefisso le- alla radice sotho ed è traducibile in italiano come la terra del popolo che parla sotho. Formalmente il Lesotho costituisce un’enclave all’interno del territorio del Sudafrica. Per enclave uno Stato interamente compreso nel territorio di un altro Stato, ma che tuttavia da quest’ultimo conserva la propria autonomia. Al contrario, nel caso di porzioni di Stato collocati fuori dai confini dello Stato stesso, si parla di exclave. Sorgendo al centro della catena montuosa dei Drakensberg – la più importante dell’Africa meridionale – il Lesotho si attesta come l’unico Stato indipendente al mondo interamente situato oltre i 1000 m s.l.m. L’etnia principale di questo Stato il cui territorio è interamente compreso nel Sudafrica è quella basotho o basuto, in italiano coloro che parlano sotho. Attualmente i basotho costituiscono l’80% della popolazione complessiva dello Stato. Quanto al resto della popolazione, essa è composta per il 18% dall’etnia zulu e per il 2% da varie minoranze etniche. Le lingue ufficiali sono naturalmente il sotho e l’inglese. Si ricorda infine che a partire dal 1966 – anno in cui si è costituito come monarchia costituzionale –  il Lesotho è divenuto un membro ufficiale del Commonwealth delle Nazioni. 

Cercato come:

Lo Stato interamente compreso nel Sudafrica

Categorie: