Un successo di Carosone

Un successo di Carosone, uno dei più noti autori della musica leggera italiana fra il secondo dopoguerra e la fine degli anni novanta, è la celebre canzone Torero. Renato Carosone, eclettico pianista classico e jazzista, era lo pseudonimo di Renato Carusone. Il musicista nacque a Napoli il 3 gennaio 1920 e morì a Roma il 20 maggio 2001. Carosone mescolò i ritmi della tarantella con melodie africane e lo swing americano, nella scia della tradizione della canzone napoletana. Renato Carosone creò e portò al successo una originale forma di macchietta. Il primo successo di Carosone fu la canzone Maruzzella, composta da Carosone su testo di Enzo Bonagura. Un successo di Carosone, rimasto proverbiale, è il celebre pezzo Tu vuò fa l'americano. Il brano, scritto nel 1956 da Carosone insieme al paroliere Nisa, fu un grande successo internazionale. Un altro grande successo di Carosone è la canzone Torero, dallo stesso registro sorridente e ironico, che trae ispirazione da reali personaggi della Napoli degli anni Cinquanta. Scritta nel 1957 da Carosone, sempre insieme a Nisa, Torero fu il maggiore successo di Carosone negli Stati Uniti. La canzone, infatti, rimase per ben due settimane al primo posto della hit parade statunitense, fu arrangiata in trentadue incisioni americane e tradotta in dodici lingue. Oltre la canzone Torero, Carosone scrisse innumerevoli brani di successo, rimasti nel patrimonio culturale italiano: Caravan petrol, 'O sarracino, e Pigliate 'na pastiglia. Il 7 settembre 1959 Renato Carosone, al culmine del successo, si ritirò dalle scene. L'annuncio fu dato durante una trasmissione televisiva presentata da Emma Danieli,  Serata di gala. Nel 1975, dopo molti anni di assenza dalle scene, Renato Carosone tornò sulle scene e replicò il suo grande successo.

Cercato come:

Un successo di Carosone

Categorie: