Il titolo con cui è anche noto Il vascello fantasma di Wagner

Il titolo con cui è anche noto Il vascello fantasma di Wagner, opera originariamente scritta dal compositore tedesco in un atto unico, in aperto contrasto con la tradizione, ma oggi solitamente eseguita in tre atti, è L’olandese volante (in tedesco Der fliegende Holländer). Incentrato sul tema dell’amore incondizionato come mezzo per il raggiungimento della redenzione, Il vascello fantasma di Wagner fu allestito per la prima volta presso il Semperoper di Dresda il 2 gennaio 1843 e rappresentò la prima grande rottura compiuta dal compositore tedesco rispetto all’opera convenzionale.

Tra gli aspetti più innovativi introdotti da Wagner ne Il vascello fantasma spiccano in particolare la pressoché totale abolizione delle forme chiuse e i cosiddetti Leit motiv, tutti introdotti già a partire dall’ouverture. Come già accennato, Il vascello fantasma di Wagner è anche noto col titolo L’olandese volante. Ciò si spiega in ragione del fatto che Wagner ricavò lo spunto per la stesura dell’opera dalla leggenda folkloristica dell’olandese volante. La leggenda, frutto del folklore norvegese, narra di un vascello fantasma costretto a solcare i mari in eterno, giacché un destino avverso gli impedisce di ritornare a terra. Ne Il vascello fantasma di Wagner l’olandese volante è pilotata da un misterioso comandante, il quale è costretto a navigare per sempre senza meta in quanto colpevole di aver maledetto Dio durante una tempesta. 

Cercato come:

così è anche noto Il vascello fantasma di Wagner

Categorie: