Un corpo celeste di eccezionale densità

Un corpo celeste di eccezionale densità, che corrisponde al nucleo imploso di una stella massiccia la quale ha successivamente prodotto un'esplosione di supernova, è la stella conosciuta come “stella di neutroni”. Questo corpo celeste è una versione ancora più compressa della nana bianca, infatti le stelle di neutroni solitamente hanno diametro compreso tra dieci e venti chilometri, e tuttavia possiedono una massa addirittura maggiore di quella del Sole.

In questi oggetti celesti di eccezionale densità, quindi, la pressione è a tal punto elevata da superare la repulsione elettrica tra elettroni e protoni; questi ultimi vengono pertanto pressati l'uno contro l'altro, fino a costituire dei neutroni. Nella materia normale è precisamente questa repulsione tra le particelle la forza che blocca la loro compressione; quando, al contrario, si è in mancanza di simile repulsione elettrica, la materia può venire pressata fino a 100 milioni di tonnellate per centimetro cubo. Il corpo celeste di eccezionale densità che ne deriva genera immensi campi magnetici, e ruota su sé stesso, originando in tal modo degli impulsi radio che attraversano il cielo lungo una linea, proprio come il fascio di luce di un faro. Talora simili fasci intercettano la Terra, e noi scorgiamo una pulsar.

Cercato come:

Un corpo celeste di eccezionale densità

Categorie: