Un esploratore norvegese a bordo della Fram

Un esploratore norvegese a bordo della Fram, ossia della nave, da cui successivamente ha preso il nome l’intera spedizione, che negli anni 1893–1896 compì un viaggio con l’ambizione di raggiungere il Polo Nord, è l’esploratore Nansen. Fridtjof Nansen era anche uno scienziato e un uomo politico norvegese, ed è stato insignito del Premio Nobel per la pace nel 1922 (il riconoscimento gli fu attribuito per via della sua attività come Alto Commissario per i Rifugiati della Società delle Nazioni.

Fu proprio l’esploratore norvegese che concepì il cosiddetto “Passaporto Nansen”, che aveva lo scopo di tutelare gli apolidi. Come esploratore, il norvegese è noto per la spedizione a bordo della Fram, e, inoltre, perché compì il primo attraversamento sugli sci della Groenlandia, negli anni 1888-1889. In particolare, La spedizione norvegese a bordo della Fram consistette nel tentativo, da parte dell'esploratore norvegese, di raggiungere il Polo nord; egli riuscì a condurre la sua nave Fram fino alle Isole della Nuova Siberia, nel Mar Glaciale Artico orientale. In seguito, la nave si incagliò nel pack ed attese che la deriva la trasportasse verso il polo. Impaziente per la bassa velocità ed il carattere irregolare della deriva, dopo un anno e mezzo a bordo della Fram, l’esploratore norvegese, insieme ad un compagno, abbandonarono la nave con un gruppo di cani e slitte e si diressero alla volta del Polo. Non lo raggiunsero, ma stabilirono un nuovo primato di Farthest North, prima di percorrere una lunga ritirata allo scopo di rifugiarsi nella Terra di Francesco Giuseppe. Nel frattempo la Fram aveva continuato ad andare alla deriva verso ovest, entrando infine nell'oceano Atlantico. All’esploratore norvegese è dovuta, inoltre, l’invenzione della Bottiglia di Nansen, cioè dello strumento per l'indagine chimica oceanografica.

Cercato come:

Un esploratore norvegese a bordo della Fram

Categorie: