Un farmaco antimalarico

Un farmaco antimalarico, per la precisione un alcaloide naturale avente proprietà antipiretiche, antimalariche e analgesiche, è l'estratto che porta il nome di chinino. Il chinino viene ricavato dalla corteccia dell'albero della china e fu isolato e così chiamato nel 1817 dai ricercatori francesi Pierre Joseph Pelletier e Joseph Bienaimé Caventou. Il nome deriva dalla parola originale Inca "quechua" usata per la corteccia dell'albero cinchona, un genere di piante arboree delle Ande, della famiglia delle Rubiaceae.

È stato il farmaco principalmente usato per la cura della malaria fino alla scoperta della clorochina. Oggi sta tornando come rimedio principe in quanto verso la clorochina si sono manifestate importanti e diffuse resistenze. Una curiosità interessante è che il chinino è presente (in minima quantità) in forma di cloridrato nell'acqua tonica, nel Martini Rosso, nel Crodino Twist, nel Rosso Antico, nell'Aperol e nella Red Bull The Red Italian Edition.

Cercato come:

Un farmaco antimalarico

Categorie: