Una firma di verifica richiesta dalla banca

Una firma di verifica richiesta dalla banca all’atto della stipula di un contratto di conto corrente è propriamente indicata con un sostantivo latino traducibile in italiano come “modello, campione, saggio”: il sostantivo in questione è specimen.

Stesa dal cliente su un apposito cartoncino – detto a sua volta specimen di firma o cartoncino delle firme – lo specimen è una firma di verifica richiesta dalla banca al fine di verificare l’autenticità delle firme apposte sugli assegni che saranno successivamente presentati dal cliente. Nel caso in cui la firma apposta sull’assegno non risulti conforme alla firma di verifica richiesta all’atto della stipula del contratto, la banca può rifiutarsi di onorare l’assegno.

Cercato come:

Una firma di verifica richiesta dalla banca

Categorie: